Graziapanedolcicaff.png

Seguici

È certo che il pane appena sfornato ha qualcosa in più, ma se abbiamo l'esigenza conservarlo ecco i consigli su come farlo al meglio :)

Il sacchetto di plastica

Il metodo più semplice, efficace per 2-3 giorni, consiste nell'inserire il pane in una busta di carte per alimenti (quello fornito dal fornaio va bene a condizione che sia integro) e poi in un sacchetto di plastica cercando sempre di far uscire più aria possibile. Questo processo permette al pane di conservare la croccantezza, in quanto l'umidità viene assorbita dalla busta di carta e si evita l'esposizione all'aria grazie al sacchetto di plastica preservandone la morbidezza.

Il panno umido

Anche questa tecnica è valida per qualsiasi tipologia di pane. Si prende un panno morbido, possibilmente bianco. Il panno dovrà essere umido, ma attenzione perché umido non significa bagnato, e bianco perché l'umidità potrebbe filtrare coloranti nell'alimento. Si copre dunque il pane su tutti i lati e lo si posiziona in un contenitore aperto, lontano da fonti di calore. Il prodotto rimane croccante e non perde le sue originarie caratteristiche, se non il profumo.

La congelazione

La soluzione migliore è infilare il pane in un sacchetto di plastica, far uscire tutta l'aria per poi posizionarlo all'interno del freezer. Al momento di usarlo le soluzioni sono due: si tira fuori al mattino per mangiarlo la sera, in modo che si scongeli pian piano. In questo modo il pane si riprende e riacquista croccantezza, oppure lo si passa direttamente dal congelatore al forno. Così facendo, il pane riacquista anche il profumo oltre a essere caldo e croccante, pronto al consumo. Il passaggio per il forno è consigliato anche  in caso la pagnotta venga messa fuori al mattino, perché in quanto a recupero di tono il forno non ha eguali.


 

Contatti

Rampazzo Pane & Dolci

piazza Marconi, 7 - 35010

Villafranca Padovana (PD - Italia)

Tel. 049 9050350 - Fax. 049 9059623

info@rampazzopane.it

Prodotti

Seguici

 

Powered by Edoardo Frasson.